L'unico museo al mondo dedidicato alla storia di famiglia

Come nasce il Museo?

Il Museo del Cognome è stato ideato da Michele Cartusciello, amante delle tradizioni e della cultura locale. Ha iniziato a coltivare la passione per la Genealogia dal lontano 1984, quando per la prima volta entrò nell’archivio comunale del suo paese, Padula, un piccolo borgo a Sud della provincia di Salerno.

Le ricerche per la creazione dell’albero genealogico di famiglia lo hanno condotto in archivi comunali, parrocchiali e di Stato.

Nell’aprile 2012 tutta l’esperienza accumulata negli anni è stata condensata nel percorso espositivo del Museo del Cognome.

Il percorso espositivo

Situato al piano terra di una casa del 1700, il Museo è nel centro storico di Padula. Di stampo prevalentemente didattico, prevede, al suo interno, un percorso appositamente creato per aiutare il visitatore a muovere i primi passi nella ricerca genealogica.

Prima sezione
La prima sezione del Museo spiega come muovere i primi passi per poter affrontare una ricerca genealogica e ricostruire il proprio albero: da dove iniziare (pre-ricerca), dove e cosa cercare, lo stato civile e gli atti parrocchiali.

Seconda sezione
Nella seconda sezione troviamo: la rappresentazione grafica del filo genealogico,  la tavola degli  ascendenti, l’albero genealogico e la tavola dei discendenti.

Terza sezione
Nella terza sezione è possibile scoprire:  atti militari, atti notarili e documenti catastali.

Quarta sezione
La quarta sezione, inaugurata all’inizio del 2014,  mostra documenti e alberi genealogici di personaggi illustri come quello di Papa Francesco, Luigi Pirandello, Robert De Niro, Silvester Stallone e tanti altri.

Quinta sezione
Nella quinta sezione sono esposti i documenti riguardanti l’emigrazione: liste di imbarco, censimenti, richieste di passaporto e così via.

Sesta sezione
Nella sesta e ultima sezione si può usufruire di una postazione internet per poter effettuare la ricerca genealogica.

Contatti

Le storie dei nostri clienti

This site is registered on wpml.org as a development site.